Cos'è lo "Sportello Unico Attività Produttive"

Dettagli SUAP

Cenni normativi

 

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) è uno strumento di semplificazione amministrativa che utilizza a sua volta altri strumenti di semplificazione (SCIA, silenzio assenso, accordo tra amministrazione e privati, conferenza di servizi ecc.) al fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione (PA) ed utenza. Lo Sportello Unico, individuato quale canale esclusivo tra imprenditore e Amministrazione per eliminare ripetizioni istruttorie e documentali, originariamente disciplinato con D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 447, non ha in questi anni trovato una efficace ed omogenea attuazione sul territorio nazionale. Su tale situazione è intervenuto l'art.38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazione dall'articolo 1, comma 1, della legge 6 agosto 2008, n. 133, che dispone in ordine al riordino e alla semplificazione della disciplina del SUAP.

 

Presentazione della Segnalazione di Inizio Attività - (S.C.I.A.)



 

A partire dal 29 MARZO 2011 gli Sportelli Unici per le Attività Produttive dovranno operare in modalità telematica per i provvedimenti soggetti a SCIA. E' disponibile la modulistica per la SCIA da presentare in modalità telematica per i procedimenti riguardanti i seguenti settori di attività: COMMERCIO - STRUTTURE RICETTIVE - ARTIGIANATO.
Per l'utilizzare il sistema, l'interessato dovrà essere dotato di firma digitale, per la sottoscrizione di tutti i documenti da inviare al SUAP (pratica SUAP), e di una casella di PEC (posta elettronica certificata). L'interessato (o interessati) alla presentazione della SCIA può delegare un soggetto terzo per l'inoltro in modalità telematica della segnalazione al SUAP, sottoscrivendo con firma autografa il modulo di delega all'incaricato che viene scaricato dalla modulistica SUAP. La presentazione delle segnalazioni SCIA deve fare riferimento ai moduli di presentazione della SCIA predisposti per ciascun procedimento, che vanno scaricati sul proprio pc e compilati per fornire le informazioni attinenti il procedimento. Una volta compilati,tali moduli vanno stampati e sottoscritti con firma autografa dai soggetti interessati, per i quali è necessario acquisire la fotocopia del documento di identità valido o di un documento di identificazione valido. Ove i moduli di presentazione della SCIA richiedano altra documentazione da allegare alla SCIA, anche tali documenti devono essere predisposti in formato cartaceo in modo da completare la pratica SCIA. L'interessato, o suo delegato alla presentazione in modalità telematica della pratica SCIA, procede quindi alla acquisizione con scanner di tutti i documenti che compongono la pratica SCIA, in modo da produrre altrettanti file in formato PDF/A, che vengono raccolti in un unico file "Pratica.ZIP". Successivamente si procede alla spedizione di tale file attraverso PEC all'indirizzo PEC del SUAP, indicando nell'oggetto del messaggio l'oggetto della SCIA ed il soggetto interessato. Attraverso il sistema PEC l'interessato disporrà della ricevuta di avvenuta consegna della pratica al SUAP.

Informazioni sullo Sportello Unico Attività Produttive




RESPONSABILE:
Responsabile: Luigi Maria Santoro
Indirizzo: Piazza Giovanni XXIII - 86016 Morano Calabro (Cs)
Telefono: 0981/31021 - int.
Fax: 0981/31036
Email pec:

ORARI DI APERTURA
GiornoMattinaPomeriggio
Lunedì09-12Chiuso
Martedì09-12Chiuso
Mercoledì09-12Chiuso
Giovedì09-12Chiuso
Venerdì09-12Chiuso
SabatoChiusoChiuso