stemma comunale

Panorama innevato Morano Calabro

Bandiera Arancione

I Borghi più belli d'Italia
Home
Organi Istituzionali
Il Sindaco
La Giunta
Ufficio Staff - Gabinetto del Sindaco
Il Consiglio Comunale
Componenti
Organigramma
Albo Pretorio
Delibere di Giunta
Delibere di Consiglio
Regolamenti e Statuti
Interrogazioni
Avvisi
Bandi e Gare
Bandi - Concorsi
Trasparenza Ammin.
Incarichi Professionali
Assenze Dipendenti
Area Press
Elezioni
Link utili
Polizia Municipale
Contatti

amministrazione trasparente

 


Sportello Attività Produttive Sportello Attività Produttive

Ufficio Tributi

Piano Centro Storico

Biennale Biennale

PSC Comunale

PSR 2014/2020

Progetti PISL

Cambio Residenza in tempo reale

Sportello SUAP

Centrale Unica di Committenza

In Comune

Accesso Area Riservata

logo differenziata Informazioni utili sul servizio della Differenziata

convenzioni

 

Collegamento al Servizio Civile Nazionale

Servizio Civile Nazionale


Progetto Marinella Amici

Progetto Rete Marinella Amici

 

 Recapiti

Piazza Giovanni XXIII

87016 Morano Calabro (CS)

Tel. 0981.31021

Fax  0981.31036

Pec del Comune

 

 

 

U.S. Geppino Netti

  A.S. Geppino Netti

 

Marinella Onlus

  Marinella Onlus

 

link Utili:

Provincia di Cosenza

Regione Calabria

Biagio Spezzano  

laterale

TARI 2014, pronte le fatture con gli sgravi. Sconti sino al 88% della frazione variabile.
De Bartolo: «Promessa mantenuta. Ora avanti per ridurre i costi»


«Siamo abituati a mantenere le promesse. Sempre. Quando poi queste riguardano la quotidianità delle famiglie, incidendo per la particolare natura sulle loro finanze, già molto penalizzate da una profonda crisi economica che tarda a risolversi, allora le rassicurazioni si trasformano in impegni categorici, inderogabili. Ho il piacere di annunciare che, grazie al lavoro sinergico avviato dall’esecutivo e dalle strutture operative, in piena sintonia con il nostro programma elettorale, i cittadini moranesi possono già ritirare presso il Punto Verde comunale le nuove fatture relative alla TARI 2014, con le riduzioni, in taluni casi sostanziali, volute dal mio gruppo».

Chiude così il sindaco Nicolò De Bartolo una vicenda complessa. Figlia degli aumenti sulla tassa dei rifiuti. Aumenti dovuti alle modifiche nel calcolo, imposti dal legislatore centrale e che sanciscono il principio secondo cui chi più sporca più paga. Semplificando diremmo che, mentre sino al 2013 il tributo era quantificato esclusivamente sulla superficie catastale dell’immobile considerato, dal 2014, invece, concorre alla sua determinazione anche il numero dei componenti il nucleo familiare, con evidente sovraccarico dell’imposta. E’ tutto qui il fulcro della vexata questio.

Come si ricorderà, a seguito della vivace protesta popolare il sindaco De Bartolo aveva incontrato i cittadini in assemblea pubblica il 4 novembre scorso e, in quella sede, dopo aver ascoltato gli intervenuti, stretto un patto con essi: la garanzia, cioè, di individuare, nell’immediato, risorse, le massime possibili, per mitigare il peso della tassa. Da allora ad oggi, una lunga teoria di confronti, anche serrati, con le forze consiliari d’opposizione, la Commissione Bilancio aperta ai contributi delle parti sociali, gli uffici.

La somma, resa disponibile dopo le varie ricognizioni effettuate, € 29.000,00, ripartita su base percentuale in ragione delle domande pervenute, corredate di modello Isee, riferita alla sola frazione variabile della fattura, quella legata, appunto, al numero dei membri del nucleo familiare, produce un ottimo risultato per i contribuenti che hanno presentato istanza di agevolazione e si traduce in un risparmio che: per quanto riguarda la prima fascia (Isee da € 0 a € 5.000,00) è pari al 88% della frazione variabile; per la seconda (Isee da € 5.000,01 a € 7.500) il 64%; per la terza (Isee da € 7.500,01 a 10.632,00) il 43%.

Tenendo conto delle modifiche deliberate secondo i criteri di equità, si è proceduto all’emissione delle fatture, aggiornate con i nuovi importi e il prolungamento delle rateizzazioni eventualmente richiesto.

«Dopo la migliore conclusione possibile della problematica TARI 2014, come anticipato in altre circostanze – afferma ancora il primo cittadino Nicolò De Bartolo - confermo che l’Amministrazione sta studiando moduli di raccolta e sistemi per ridurre maggiormente il costo dell’appalto e quindi la spesa ai cittadini già dal 2015. Corre l’obbligo, in questa circostanza, ringraziare le forze sindacali e tutta la maggioranza consiliare, in particolare l’assessore al ramo, Biagio Angelo Severino per la dinamica operosità dimostrata e insieme a tutti i collaboratori. Non ultima la cittadinanza, per il suo prezioso sostegno. Un ultimo sforzo è ora richiesto a tutti noi: adempiere ai propri dovere di contribuenti onesti».

Pino Rimolo

scarica l'articolo nella versione in pdf

barra laterale




Foto Gallery
App iMoranoCalabro
Google Play
Foto Gallery
Fotogallery
Foto Gallery
Fotogallery
Logo Eco Earth

Attestazione Comune Riciclone
Attestazione Comune Riciclone 2015
Turismo*
Informazioni
Storia
Le Chiese
San Bernardino
San Nicola
SS. Pietro e Paolo
Santa Maria Maddalena
Santa Maria del Carmine
Convento Padri Cappuccini
Monastero di Colloreto
Associazioni
Il Nibbio
Museo dell'Agricoltura
Raccolta Privata D'Agostino
Passeggiate
San Bernardino - San Nicola
San Nicola - S. Maddalena
San Nicola - S. Pietro
San Pietro - S. Maddalena
Eventi
Festa della Bandiera
Festa del Carmine
Ricettività
Alberghi- B&B -Agriturismi
Ristoranti
sito in aggiornamento

EVENTI

Programma Estate Morano 2017
Programma Estivo 2017


Archivio Eventi 2010

Paesi Gemellati:

Porto Alegre

Porto Alegre

Pro Loco Morano Calabro
Pro Loco di Morano Calabro
Trekking Calabria
Trekking Calabria

link Utili:

Progetto EDEN 

Morano tra le quarantatre destinazioni rispondenti ai criteri della Commissione Europea