stemma comunale

Panorama innevato Morano Calabro

Bandiera Arancione

I Borghi più belli d'Italia
Home
Organi Istituzionali
Il Sindaco
La Giunta
Ufficio Staff - Gabinetto del Sindaco
Il Consiglio Comunale
Componenti
Organigramma
Albo Pretorio
Delibere di Giunta
Delibere di Consiglio
Regolamenti e Statuti
Interrogazioni
Avvisi
Bandi e Gare
Bandi - Concorsi
Trasparenza Ammin.
Incarichi Professionali
Assenze Dipendenti
Area Press
Elezioni
Link utili
Polizia Municipale
Contatti

amministrazione trasparente

 


Sportello Attività Produttive Sportello Attività Produttive

Ufficio Tributi

Piano Centro Storico

Biennale Biennale

PSC Comunale

PSR 2014/2020

Progetti PISL

Cambio Residenza in tempo reale

Sportello SUAP

Centrale Unica di Committenza

In Comune

Accesso Area Riservata

logo differenziata Informazioni utili sul servizio della Differenziata

convenzioni

 

Collegamento al Servizio Civile Nazionale

Servizio Civile Nazionale


Progetto Marinella Amici

Progetto Rete Marinella Amici

 

 Recapiti

Piazza Giovanni XXIII

87016 Morano Calabro (CS)

Tel. 0981.31021

Fax  0981.31036

Pec del Comune

 

 

 

U.S. Geppino Netti

  A.S. Geppino Netti

 

Marinella Onlus

  Marinella Onlus

 

link Utili:

Provincia di Cosenza

Regione Calabria

Biagio Spezzano  

laterale

Presentato il nuovo calendario di raccolta dei rifiuti e la guida per l’esatta selezione
De Bartolo e Severino si appellano a Oliverio: eccessivamente esose le tariffe regionali


Ieri nella sala consiliare l’Amministrazione comunale ha illustrato le modifiche al calendario di raccolta dei rifiuti solidi urbani. Erano presenti: il sindaco Nicolò De Bartolo, gli assessori Sonia Forte, nelle vesti di moderatrice, e Biagio Angelo Severino, titolare delle deleghe specifiche. Si è parlato del sistema di selezione, delle novità, anche sostanziali rispetto al passato, delle prospettive di miglioramento del servizio e delle iniziative in itinere.

Un’articolata introduzione di carattere generale proposta da Sonia Forte ha dato la stura al ragionamento di Severino. Questi si è dapprima soffermato sulle motivazioni che hanno condotto l’esecutivo a determinarsi presto circa la problematica dei rifiuti. Su tutte «l’aumento delle tariffe regionali di conferimento, triplicate mediante decreti dirigenziali e non politici». Tanto è bastato all’esponente del governo locale per lanciare un accorato appello al presidente della Giunta regionale Mario Oliverio, ripreso e sostenuto con forza dal primo cittadino nel corso della serata, «per rivedere a ribasso» dette tariffe. «Non risparmiamo energie e risorse per mantenere gli impegni assunti con la popolazione», ha osservato Severino: «Ma abbiamo bisogno dell’appoggio della Regione. I costi sono ormai divenuti insostenibili; è necessario esaminare la questione alla luce della continua diminuzione dei trasferimenti statali e delle stringenti normative in materia ambientale. Da parte nostra è prioritario raggiungere prima possibile la quota di raccolta differenziata, che la legge fissa al 65% del totale, quindi superarla sino a comprimere significativamente le spese di conferimento, inversamente proporzionali alla percentuale di rifiuti rigorosamente differenziati e trasportati in discarica. Tutte le utenze – ha concluso Severino - riceveranno a domicilio il nuovo calendario (la cui entrata in vigore è stabilita per il 2 aprile prossimo) accompagnato da una lettera di presentazione e dalla guida per l’esatta separazione degli scarti».

Esaustivo e dettagliato l’intervento del Sindaco. De Bartolo si è intrattenuto a lungo sia sulle ricadute pratiche del nuovo metodo (ogni utile informazione in merito può essere richiesta al Punto Verde comunale o agli operatori ecologici) sia sulla «valenza politico/amministrativa del progetto». E su questo aspetto focalizziamo l’attenzione. «A novembre scorso – ha affermato il capo dell’esecutivo – quando dicevamo che avremmo fatto tutto e di più per ridurre la TARI, qualcuno non ha creduto alle nostre parole, altri hanno cavalcato l’onda del malcontento intraprendendo una deprecabile opera di disinformazione per addossarci la responsabilità degli aumenti. Ebbene non sono riusciti a fermarci né le polemiche né le critiche. Infondate e strumentali. Finanche le comunità limitrofe riconoscono che, a dispetto delle imposizioni centrali, la nostra TARI è stata tra le più basse del territorio. Senza dimenticare che in meno di dieci mesi abbiamo aumentato la percentuale di raccolta differenziata di ben tredici punti, passando dal 34,35% di maggio 2014 al 47,72% su base annua, con un ottimo 59,66% limitatamente al mese di dicembre. Puntiamo al 65%. Un traguardo che si tradurrà in concreto risparmio per le casse del Comune, quindi per i cittadini. Ma perché ciò si verifichi, non ci sono strade alternative: è urgente e doveroso selezionare accuratamente i rifiuti. Ne beneficeranno le famiglie. Ne beneficerà l’ambiente. Più sapremo differenziare meno pagheremo. Vigileremo e, ove necessario, interverremo con mano pesante. I codici a barre, che estendiamo a tutto il centro storico, renderanno facilmente individuabile la provenienza degli scarti. Una distinta ordinanza sindacale proibirà gli abusi e punirà i trasgressori. La Polizia municipale ha gli strumenti per controllare e lo farà frequentemente e con puntualità. Tuttavia tranquillizziamo le persone anziane, non complicheremo loro la vita; saranno aiutati e seguiti con particolare disponibilità. Ma basta rifiuti abbandonati per strada o lanciati dai finestrini delle macchine. Basta errori di selezione».

Per De Bartolo, dunque, «il futuro è oggi». E si chiama anche «Ecostore». «Intanto – evidenzia - diciamo subito che si tratta di un vero e proprio negozio e non di una discarica, come qualcuno in malafede vorrebbe far credere. Un negozio che valorizzerà un immobile comunale, altrimenti inutilizzabile, e non avrà alcun impatto negativo sul turismo. Chi lo vorrà potrà consegnare il rifiuto puro all’Ecostore, ricevendo un controvalore in ecopunti convertibile in denaro al raggiungimento di definite soglie/peso». L’incontro, trasmesso in diretta sulle frequenze di Radio Pollino, si chiude con l’invito di De Bartolo a denunciare abusi e infrazioni: «A chi per senso civico lo farà – chiosa - sarà sempre e comunque garantito l’anonimato».

scarica l'articolo nella versione in pdf
scarica il calendario della raccolta differenziata nella versione in pdf
scarica la guida sulla raccolta differenziata nella versione in pdf


barra laterale




Foto Gallery
App iMoranoCalabro
Google Play
Foto Gallery
Fotogallery
Foto Gallery
Fotogallery
Logo Eco Earth

Attestazione Comune Riciclone
Attestazione Comune Riciclone 2015
Turismo*
Informazioni
Storia
Le Chiese
San Bernardino
San Nicola
SS. Pietro e Paolo
Santa Maria Maddalena
Santa Maria del Carmine
Convento Padri Cappuccini
Monastero di Colloreto
Associazioni
Il Nibbio
Museo dell'Agricoltura
Raccolta Privata D'Agostino
Passeggiate
San Bernardino - San Nicola
San Nicola - S. Maddalena
San Nicola - S. Pietro
San Pietro - S. Maddalena
Eventi
Festa della Bandiera
Festa del Carmine
Ricettività
Alberghi- B&B -Agriturismi
Ristoranti
sito in aggiornamento

EVENTI

Programma Estate Morano 2017
Programma Estivo 2017


Archivio Eventi 2010

Paesi Gemellati:

Porto Alegre

Porto Alegre

Pro Loco Morano Calabro
Pro Loco di Morano Calabro
Trekking Calabria
Trekking Calabria

link Utili:

Progetto EDEN 

Morano tra le quarantatre destinazioni rispondenti ai criteri della Commissione Europea