stemma comunale

Panorama innevato Morano Calabro

Bandiera Arancione

I Borghi più belli d'Italia
Home
Organi Istituzionali
Il Sindaco
La Giunta
Ufficio Staff - Gabinetto del Sindaco
Il Consiglio Comunale
Componenti
Organigramma
Albo Pretorio
Delibere di Giunta
Delibere di Consiglio
Regolamenti e Statuti
Interrogazioni
Avvisi
Bandi e Gare
Bandi - Concorsi
Trasparenza Ammin.
Incarichi Professionali
Assenze Dipendenti
Area Press
Elezioni
Link utili
Polizia Municipale
Contatti

amministrazione trasparente

 


Sportello Attività Produttive Sportello Attività Produttive

Ufficio Tributi

Piano Centro Storico

Biennale Biennale

PSC Comunale

PSR 2014/2020

Progetti PISL

Cambio Residenza in tempo reale

Sportello SUAP

Centrale Unica di Committenza

In Comune

Accesso Area Riservata

logo differenziata Informazioni utili sul servizio della Differenziata

convenzioni

 

Collegamento al Servizio Civile Nazionale

Servizio Civile Nazionale


Progetto Marinella Amici

Progetto Rete Marinella Amici

 

 Recapiti

Piazza Giovanni XXIII

87016 Morano Calabro (CS)

Tel. 0981.31021

Fax  0981.31036

Pec del Comune

 

 

 

U.S. Geppino Netti

  A.S. Geppino Netti

 

Marinella Onlus

  Marinella Onlus

 

link Utili:

Provincia di Cosenza

Regione Calabria

Biagio Spezzano  

laterale

In gestione a sodalizi locali il Castello Normanno e la Biblioteca civica
De Bartolo: «Proviamo a cambiare il destino della comunità»


Due pezzi importanti della storia moranese, il Castello Normanno e la Biblioteca civica, sono stati affidati in via sperimentale dall’amministrazione De Bartolo, con specifici atti deliberativi, rispettivamente al Club Artisti Riuniti e alla Pro Loco. Scopo dell’iniziativa: ampliare l’offerta dei servizi e delle attività indirizzate al soddisfacimento di più ampie e differenziate tipologie di bisogni di carattere ricreativo e culturali. L’idea in fondo è semplice quanto efficace. E risponde alla necessità di valorizzare il patrimonio storico/artistico, migliorandone innanzitutto la fruibilità, quindi istituendo in capo ad essi servizi integrati e innovativi che i neogestori dovranno rendere alla collettività.

Per quanto concerne il maniero, sinora privo di servizi dedicati, concesso in prova per tre mesi (13 luglio – 13 ottobre 2014), con riserva da parte del Comune di rinnovo pluriennale previa stima del progetto di conduzione e di convenienza pubblica, all’associazione cui è stato concesso è richiesta la realizzazione di mostre artistiche di qualsiasi genere nonché allestimenti finalizzati alla promozione complessiva del sito e della località. Il sodalizio dovrà anche garantire la pulizia e il decoro di ambienti e spazi di competenza, compresi i nuovi impianti igienici ubicati a ridosso della costruzione medievale. L’Ente potrà, comunque e in qualsiasi momento, valersi del diritto di utilizzare la struttura per scopi istituzionali, avvertendone per tempo il gerente. Infine, come avviene in ogni parte del mondo ove il turismo rappresenti una risorsa per l’economia del posto, in linea con gli indirizzi regionali in materia di rafforzamento dei sistemi culturali integrati, sarà richiesto ai visitatori il pagamento di un ticket, il cui costo è fissato in un euro (€ 1,00), da ripartire equamente tra Comune e, a titolo di rimborso spese, Club Artisti Riuniti. Ticket che in caso di manifestazioni organizzate dalla municipalità sarà da questa eventualmente stabilito con provvedimento ad hoc.

Gli orari di apertura e chiusura settimanali sono: da lunedì a domenica, mattina 09.00 - 13.00, pomeriggio 16.00 - 21.00. Il martedì la fortezza resterà chiusa.

La gestione della biblioteca passa, come detto, alla Pro Loco. A titolo gratuito l’organismo di promozione turistica dovrà assicurarne apertura, chiusura e adeguato funzionamento. L’accordo ha validità un anno.

I dipendenti sinora adibiti alla gestione del patrimonio librario sono dislocati ad altre mansioni e concorreranno al potenziamento dei servizi amministrativi largiti in sede. Ulteriori e più dettagliate informazioni circa gli orari osservati e le modalità di fruizione saranno rese note nei prossimi giorni.

«In attesa di formulare una proposta complessiva e particolareggiata dei vari filoni d’intervento che riguarderà il rilancio e lo sviluppo delle vaste energie immateriali di cui disponiamo – afferma il sindaco Nicolò De Bartolo -, abbiamo ritenuto opportuno anticipare i tempi avviando subito, ancorché in via sperimentale, una serie di cooperazioni con organismi diversi, sui quali puntiamo per ottimizzare attività che esigono attenzione e nuove idee. Il fine è sempre lo stesso: provare a cambiare il destino di questa nostra nobile ma sfortunata comunità. Con trasparenza e con ogni mezzo lecito cui possiamo attingere. Pensiamo e guardiamo alle sinergie con estremo interesse: siamo pronti ad ascoltare chiunque abbia buoni progetti. Perché continuiamo ad essere persuasi che “insieme si può” e vorremmo trasferirlo questo entusiasmo a tutti i cittadini onesti, ai quali abbiamo promesso e confermiamo massimo impegno e azioni concrete, che possano avere ricadute immediate sull’economia e sul sociale».

Pino Rimolo

scarica l'articolo nella versione in pdf

barra laterale




Foto Gallery
App iMoranoCalabro
Google Play
Foto Gallery
Fotogallery
Foto Gallery
Fotogallery
Logo Eco Earth

Attestazione Comune Riciclone
Attestazione Comune Riciclone 2015
Turismo*
Informazioni
Storia
Le Chiese
San Bernardino
San Nicola
SS. Pietro e Paolo
Santa Maria Maddalena
Santa Maria del Carmine
Convento Padri Cappuccini
Monastero di Colloreto
Associazioni
Il Nibbio
Museo dell'Agricoltura
Raccolta Privata D'Agostino
Passeggiate
San Bernardino - San Nicola
San Nicola - S. Maddalena
San Nicola - S. Pietro
San Pietro - S. Maddalena
Eventi
Festa della Bandiera
Festa del Carmine
Ricettività
Alberghi- B&B -Agriturismi
Ristoranti
sito in aggiornamento

EVENTI

Programma Estate Morano 2017
Programma Estivo 2017


Archivio Eventi 2010

Paesi Gemellati:

Porto Alegre

Porto Alegre

Pro Loco Morano Calabro
Pro Loco di Morano Calabro
Trekking Calabria
Trekking Calabria

link Utili:

Progetto EDEN 

Morano tra le quarantatre destinazioni rispondenti ai criteri della Commissione Europea